sabato 3 marzo 2012

I CONSIGLI DEL MESE (16) Marzo 2012

E anche Marzo è arrivato! 
Questo mese ho deciso di dedicare interamente i Consigli del Mese ad una delle mie autrici preferite: Sarah Addison Allen
Ho scelto lei perché:
1) lo merita!
2) avevo già consigliato un suo libro molti mesi fa, e ogni tanto bisogna riprendere i vecchi amori ^^
3) tra una settimana uscirà un suo nuovo romanzo, il terzo pubblicato in Italia!


I pregiudizi nei suoi confronti sono davvero tanti, e partono proprio dalle librerie stesse, che relegano i suoi libri tra i romanzi rosa, ignorando il fatto che lei è molto più che un'autrice di storie d'amore.
È come se inserissero Cent'anni di solitudine o La casa degli spiriti tra gli Harmony solo perché parlano di amori e di passioni!
I due esempi sopra citati non sono scelti a caso: ci sono infatti moltissimi punti di contatto tra il genere di Gabriel García Márquez e di Isabel Allende, definito realismo magico, e quello di Sarah Addison Allen.
Essendo i primi due dei vecchi amori, non ho potuto quindi che accogliere con grandissimo piacere nella mia libreria i romanzi di questa giovane autrice americana dal talento davvero raro.


È quindi con grande piacere che consiglio i due romanzi (gli unici due romanzi pubblicati in Italia) di Sarah Addison Allen: Il profumo del pane alla lavanda e Giorni di zucchero fragole e neve
Il mio consiglio è di leggerli esattamente in quest'ordine (che è anche l'ordine di pubblicazione), nonostante le storie siano assolutamente diverse ed indipendenti.


Il profumo del pane alla lavanda
Sarah Addison Allen

Claire è una Waverley e conosce bene le magiche proprietà di frutti e fiori che crescono nel suo giardino. Dalla nonna, Claire ha ereditato la grande casa in cui vive sola e ricette preziose che possono cambiare il destino delle persone. I nasturzi inducono a mantenere i segreti, le bocche di leone spengono la passione e la lavanda... Tuttavia, la sua è una vita tranquilla. Almeno fino al giorno in cui la sorella Sidney, scappata di casa dieci anni prima, bussa inaspettatamente alla porta e fa vacillare il muro che Claire ha costruito attorno al proprio cuore.


Giorni di zucchero fragole e neve
Sarah Addison Allen

Josey ha tre certezze: l'inverno è la sua stagione preferita; lei non è il classico esempio di bellezza del Sud; i dolci è meglio mangiarli di nascosto. Vive a Bald Slope, il paesino di montagna dov'è nata, rinchiusa nell'antica casa di famiglia ad accudire la vecchia madre. Ma di notte Josey ha una vita segreta. Si rifugia in camera a divorare scorte di dolcetti e pile di romanzi rosa. Finché un bel giorno, misteriosamente, nello stanzino nascosto dal guardaroba, dove l'aria profuma di zucchero, spunta un'esuberante signora che dice di essere venuta per aiutarla. Chi è quella donna? Perché il suo corpo odora di fumo di sigaretta e acqua stagnante? Perché sembra scappare da qualcosa o da qualcuno? Josey non farà in tempo a chiederselo, che il suo piccolo mondo sarà messo sottosopra. Scoprirà che in amore e in amicizia le certezze non esistono e che le persone, anche le più care, possono nascondere qualcosa di inconfessabile. Accettare questa sfida è la grande prova che Josey dovrà superare. E per lei sarà l'inizio di una nuova vita: la sua.



BUONA LETTURA!


----------------------------------------------------------------------------------------------


P.S. Dal 7 MARZO in libreria IL GIARDINO DEI RAGGI DI LUNA!







9 commenti:

  1. Ammetto che anch'io avevo pensato che si trattasse di romanzi rosa con bellissime copertine... mea culpa :)
    Viste così, le trame mi ispirano parecchio, mi sanno un po' di quelle letture leggere e piacevoli che ti lasciano un sapore dolce... Via, infiliamoli nella lista infinita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, la componente romantica di questi libri è sempre piuttosto centrale all'interno della storia, però non sono assolutamente degli Harmony ^^
      Se decidi di leggerli poi fammi sapere!

      Elimina
  2. Io ho messo "Giorni di zucchero fragole e neve" nella mia wishlist :D

    RispondiElimina
  3. Ciao Pamela,
    li ho letti entrambi e mi hanno davvero incantata...
    Non vedo l'ora di poter leggere il terzo!
    Buona domenica,
    Sara

    RispondiElimina
  4. Sulla Allen ci troviamo perfettissimamente d'accordo. Ricordo ancora quando ho letto Il profumo del pane alla lavanda e ne rimasi così incantata che pensai di voler tutte storie così. La adoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che ho pensato anche io!! ^^

      Elimina
  5. Letti entrambi, entrambi stupendi. L'unica pecca sono i moltissimo punti in comune tra i due romanzi, così il secondo letto appare a tutti un po' meno bello del primo. Manca l'effetto sorpresa. Comunque grande autrice contemporanea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo con Federica!! E' proprio per quel motivo che consiglio di leggere prima "Il profumo del pane alla lavanda": perché merita di essere lui a destare quella sorpresa!

      Elimina