giovedì 6 dicembre 2012

WITCH & WIZARD di James Patterson e Gabrielle Charbonnet


Esce oggi, giovedì 6 DICEMBRE per la casa editrice Nord il fantasy che chiuderà in bellezza questo 2012.
Si intitola Witch & Wizard. Il nuovo ordine ed è il primo libro di una nuova serie attualmente costituita da 3 volumi e ancora in corso in America.
Gli autori di questo primo volume sono una garanzia: James Patterson, famoso non solo per i suoi fortunatissimi thriller, ma anche per la serie fantasy Maximum Ride; e Gabrielle Charbonnet, meglio conosciuta come Cate Tiernan, autrice di numerosi libri per ragazzi pubblicati in Italia da Mondadori.
Particolarità di questa saga è proprio il lavoro a quattro mani che James Patterson porterà avanti in ogni volume con un nome diverso della letteratura internazionale. Un esperimento letterario che non può che promettere davvero cose straordinarie.


  6 DICEMBRE 2012  

Witch & Wizard. Il nuovo ordine
James Patterson, Gabrielle Charbonnet

Editore: Nord
Pagine:  311, rilegato
Prezzo: 14,90 euro 
ISBN: 9788842919292


--------------------------------------- LA TRAMA ---------------------------------------

Whit e sua sorella Wisty sono due ragazzi come tanti, due fratelli normali che hanno sempre rispettato le regole imposte dal Nuovo Ordine, il regime autoritario che, dopo aver abrogato le leggi democratiche, ha istituito una ferrea censura su qualsiasi forma di espressione: musica, film, libri, arte, televisione... Eppure, una notte, la loro esistenza viene sconvolta da un avvenimento incredibile. Le guardie del governo irrompono nella loro casa e li accusano di un reato gravissimo, punibile addirittura con l'impiccagione: stregoneria. Ma ciò che sconcerta di più i ragazzi è la reazione dei genitori. Invece di protestare per quell'assurdità, infatti, consegnano ai figli due strani oggetti: una bacchetta da batteria a Wisty, che non ha mai suonato in vita sua, e un libro dalle pagine completamente bianche a Whit. Solo molti giorni dopo, rinchiusi nel braccio della morte, i due fratelli capiscono l'importanza di quei doni. Giocherellando con la bacchetta, Wisty scopre di possedere davvero dei poteri magici, mentre Whit, a poco a poco, riesce a far apparire le parole scritte nel libro. Perché quel volume, in realtà, è un manuale di magia, un manuale che potrebbe aiutare Whit e Wisty a evadere di prigione e a liberare il mondo dal giogo del Nuovo Ordine...



--------------------------------------- LA SAGA ---------------------------------------

La serie Witch & Wizard è composta dai seguenti volumi:
1. Witch & Wizard, 2009, con Cate Tiernan
2. Witch & Wizard: The Gift, 2010, con Ned Rust
3. Witch and Wizard: The Fire, 2011, con Jill Dembowski
4. Witch & Wizard: The Kiss, previsto per il 2013, con Jill Dembowski
+ altro a seguire

------------------------------------- GLI AUTORI -------------------------------------


James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei giorni nostri. È il creatore di personaggi famosissimi come il profiler Alex Cross, le «donne del club omicidi» e i ragazzi della serie di Maximum Ride (pubblicata da Nord). È l’autore più venduto al mondo, con 220 milioni di copie (più di 2 milioni in Italia): negli Stati Uniti, ogni 15 libri venduti, uno è firmato James Patterson, per un totale di 16 milioni di copie all’anno.




Cate Tiernan (pseudonimo di Gabrielle Charbonnet) è nata a New Orleans ed attualmente vive in Carolina del Nord con le sue due figlie, il marito e i due figli di lui. Il suo lavoro più popolare è la serie di Sweep, (in Italia è edita da Mondadori, nella collana Dark Magic). Non è una praticante della religione pagana Wicca, ma afferma di apprezzare molti aspetti di tale religione, compresa la relativa corrente che abbraccia il “potere femminile”.


mercoledì 5 dicembre 2012

IL SEGGIO VACANTE di J. K. Rowling


Si sa già da un po', ma io volevo aspettare l'ultimo momento per parlarvi di questo libro, intitolato Il seggio vacante e firmato nientemeno che da J. K. Rowling.
Atteso da mesi, il nuovo romanzo della fortunatissima creatrice di Harry Potter arriverà nelle librerie italiane proprio domani, giovedì 6 DICEMBRE 2012.
La notizia si commenta da sé, quindi non è il caso di tirarla per le lunghe. L'unica cosa che posso dire è che è un libro a mio parere imperdibile, non tanto per gli appassionati di Harry Potter, ma piuttosto per chi ha colto la bravura di questa autrice al di là della sua fortunata saga d'esordio.
Come sempre, inoltre, ci tengo a dire la mia, senza alcun tipo di freno. E il mio commento in questo caso è: ma questo prezzo?? 


  6 DICEMBRE 2012  

Il seggio vacante
J. K. Rowling

Editore: Salani
Pagine:  512, rilegato
Prezzo: 22,00 euro 
ISBN: 9788867150960


--------------------------------------- LA TRAMA ---------------------------------------

A chi la visitasse per la prima volta, Pagford apparirebbe come un’idilliaca cittadina inglese. Un gioiello incastonato tra verdi colline, con un’antica abbazia, una piazza lastricata di ciottoli, case eleganti e prati ordinatamente falciati. Ma sotto lo smalto perfetto di questo villaggio di provincia si nascondono ipocrisia, rancori e tradimenti. Tutti a Pagford, dietro le tende ben tirate delle loro case, sembrano aver intrapreso una guerra personale e universale: figli contro genitori, mogli contro mariti, benestanti contro emarginati. La morte di Barry Fairbrother, il consigliere più amato e odiato della città, porta alla luce il vero cuore di Pagford e dei suoi abitanti: la lotta per il suo posto all’interno dell’amministrazione locale è un terremoto che sbriciola le fondamenta, che rimescola divisioni e alleanze. Eppure, dalla crisi totale, dalla distruzione di certezze e valori, ecco emergere una verità spiazzante, ironica, purificatrice: che la vita è imprevedibile e spietata, e affrontarla con coraggio è l’unico modo per non farsi travolgere, oltre che dalle sue tragedie, anche dal ridicolo. 



--------------------------------------- L'AUTRICE ---------------------------------------


Joanne Rowling (Bristol, 31 luglio 1965) è una scrittrice britannica. La sua fama è legata alla serie di romanzi di Harry Potter, che ha scritto firmandosi con lo pseudonimo di J. K. Rowling (in cui "K" sta per Kathleen, nome della nonna). I suoi libri della saga potteriana hanno riscontrato un successo internazionale e hanno vinto numerosi premi; da essi è stata inoltre tratta una fortunata serie di film. In una classifica del 2006, stilata della rivista americana Forbes, J. K. Rowling si è posizionata al 48°posto nella "Celebrity Top 100" dei personaggi più potenti e influenti del mondo. Nel 2007 invece, secondo un sondaggio del Daily Telegraph, risulta essere all'83esimo posto nella classifica dei geni viventi. Con le 535 milioni di copie vendute è diventata in soli dieci anni la terza autrice donna per numero di copie vendute.




giovedì 29 novembre 2012

In My Mailbox (60)




Nuovo appuntamento con la rubrica In My Mailbox 
Dopo la stasi delle ultime due settimane, ecco che la mia libreria accoglie qualche novità! Nel primo caso ringrazio la casa editrice Einaudi, che mi ha gentilmente inviato la trilogia completa di Leviathan, recentemente pubblicata.
Nel secondo caso ringrazio 86lulu86 di aNobii per lo scambio nel quale ho ricevuto Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico!

------------------------- DALLE CASE EDITRICI -------------------------


Leviathan
La trilogia: Leviathan-Behemoth-Goliath
Scott Westerfeld

Einaudi - 1049 pag - 28,00 €

Sarajevo, 1914: dopo l'attentato all'arciduca d'Austria scoppia la Prima guerra mondiale. Ma se a combattersi fossero bestie e macchine? Allora sareste nel mondo di Leviathan, Behemoth e Goliah. Sareste nel mondo di Alek e Deryn. È come una guerra tra universi differenti. Da una parte, le potenze Cigolanti e le loro macchine. Dall'altra, gli alleati Darwinisti e le loro creature di sintesi. Carburante contro cibo, metallo contro pelle. Alek contro Deryn. Aleksander è il figlio dell'arciduca assassinato, in fuga da un impero di cui nessuno lo vuole erede. Deryn è una ragazza arruolata in vesti maschili nell'Aviazione britannica, decisa a vivere come vuole. Si incontrano per caso ma si alleano per scelta e affrontano il conflitto insieme: da Istanbul a New York, tra battaglie aeree e rivoluzioni, Alek e Deryn impareranno che cosa sono il caos e l'odio, ma anche l'amicizia e la speranza - forse addirittura l'amore. In una trilogia steampunk che incalza il lettore con colpi di scena e scontri all'ultimo sangue, Scott Westerfeld ci regala un viggio appassionante nelle infinite possibilità della storia: che sia quella del mondo o di ciascuno di noi.


------------------------- SCAMBI ANOBII -------------------------


Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico
Luis Sepúlveda 

Guanda - 86 pag - 10,00 €

Monaco. Max è cresciuto insieme al suo gatto Mix. È un legame profondo, quasi simbiotico. Max, raggiunta l'indipendenza dalla casa paterna, va a vivere da solo, portandosi dietro l'amato gatto. Il suo lavoro, purtroppo, lo porta spesso fuori casa e Mix, che sta invecchiando e sta perdendo la vista, è costretto a passare lunghe giornate in solitudine. Ma un giorno sente provenire dei rumori dalla dispensa di casa e intuisce che lì si nasconde un topo... Un'altra grande storia di amicizia nella differenza, questa è la magia di Luis Sepúlveda.


E VOI? COSA C'È DI NUOVO NELLE VOSTRE LIBRERIE?


martedì 27 novembre 2012

RECENSIONE
The Kane Chronicles. La piramide rossa,
di Rick Riordan



The Kane Chronicles. La piramide rossa
Rick Riordan

Editore: Mondadori
Pagine: 483, rilegato
Prezzo: 17,00 

LA TRAMA

Dalla morte della madre, Carter è costretto a seguire in giro per il mondo il padre Julius, egittologo, e a vivere separato dalla sorella Sadie. Ai Kane sono concessi solo due giorni all'anno da trascorrere insieme, e durante uno di questi Julius decide di portare i figli al British Museum. Ma qualcosa va storto. Julius evoca una misteriosa figura. Un attimo dopo c'è una violenta esplosione e l'uomo scompare. Carter e Sadie si trovano ad affrontare una verità inattesa e sconvolgente: gli dei dell'Antico Egitto si stanno svegliando e il peggiore di tutti, Set, ha in mente uno spaventoso progetto di caos e distruzione a livello planetario. Per salvare il padre, i due fratelli cominciano un frenetico viaggio tra Londra, il Cairo, Parigi e gli Stati Uniti, un viaggio che li porterà vicini alla verità sulla loro famiglia e sui suoi legami con la Casa della Vita, una società segreta che risale al tempo dei faraoni. Sempre più increduli, sempre più coinvolti, sempre più in pericolo, scopriranno che spesso l'apparenza inganna...


LA RECENSIONE

Premetto che questo è il primo libro che leggo di Rick Riordan. Nonostante l'estremo successo della saga di Percy Jackson, di cui ho peraltro visto il film, non mi sono mai convinta a leggerne i romanzi. Un po' perché la mitologia greca non è tra le mie preferite, un po' perché l'ho sempre associato, come target di riferimento, a Spiderwick o simili, bollandolo come potenzialmente piacevole ma non abbastanza articolato da risultare accattivante.
Con l'uscita di The Kane Chronicles il mio interesse si è improvvisamente acceso. La mitologia egizia è sempre stata un mio pallino (tanto che da ragazzina mi leggevo i saggi di Christian Jaq sulla vita nell'Antico Egitto!) e poi l'idea di iniziare una nuova saga, ora che tutte quelle a cui ero più legata sono già terminate o in fase di conclusione, mi ha intrigato.
Spinta dall'entusiasmo ho acquistato anche il primo volume di Percy Jackson, incentivata dall'edizione economica e invogliata dalle lodi degli utenti di aNobii.

Leggendo La piramide rossa, però, tutti i miei dubbi iniziali hanno subito trovato riscontro.
Rick Riordan scrive bene ma risulta subito evidente (addirittura fin dalle prime righe) che scrive "per il cinema". La scrittura cinematografica può essere un pregio - e infatti Riordan ha successo proprio per la sua sintassi incalzante e per i dialoghi strampalati tipici da film per ragazzi - ma in troppi punti la trama lascia eccessivo spazio allo stile perdendo un po' di contenuti.
Di fatto la storia si compone di un'ininterrotta sequenza di scene d'azione, in cui si alternano inseguimenti, pericoli mortali, "mostroni" e fughe rocambolesche, lasciando poco spazio a quelli che sono i contenuti un po' più profondi.
Già dalla prima pagina entriamo infatti nel vivo del racconto, saltando completamente introduzioni storiche e presentazione dei protagonisti. Il primo capitolo si apre su un mistero già avviato e su una ragnatela fittissima di pericoli, segreti e avventure pregresse. Un inizio pensato ad hoc per i ragazzi a cui il libro è effettivamente rivolto, ideale per non annoiare e per cominciare subito a ritmo sostenuto.
È solo tra un pericolo e l'altro che i due protagonisti avranno l'occasione di conoscere, assieme a noi, un po' di più la mitologia egizia e di trovare il bandolo di quella matassa che è, a tutti gli effetti, la trama.
Di fatto però questi momenti sono troppo brevi, rubati all'eccessiva schizofrenia degli eventi e mai completamente soddisfacenti.
Sono forse i sogni dei due protagonisti a permetterci un po' di più di comporre il puzzle della storia: attraverso i sogni, vissuti come veri e propri viaggi nel tempo e nello spazio, i due fratelli acquisiscono una maggiore consapevolezza non solo della loro avventura e dei pericoli ad essa associati, ma anche di se stessi e del significato delle loro vite.

Nel complesso l'idea è buona, soprattutto se consideriamo che, come era successo per Percy Jackson, questi romanzi sono un ottimo modo per avvicinare i ragazzi alla storia ed alla mitologia.
Per un pubblico adulto rimane l'incognita di un linguaggio che a volte appare troppo farsesco e persino un po' ingenuo.
Non è per fare il solito paragone ormai inflazionato con autori come J.K. Rowling o Diana Wynne Jones, ma di autori capaci di scrivere storie veramente valide sia per ragazzi che per adulti ce ne sono davvero pochi.
Chissà che leggendo Percy Jackson - in attesa sulla mia libreria - non cambi un pochino idea su Rick Riordan...
Per ora posso solo dire che è un autore molto intelligente e soprattutto molto fortunato. Per associarlo ai due nomi precedenti, però, c'è ancora tempo.




giovedì 22 novembre 2012

RECENSIONE
Eterna, di Victoria Álvarez



Eterna
Victoria Álvarez

Editore: Fanucci
Pagine: 512, rilegato
Prezzo: 12,90 

LA TRAMA

Londra, 1888. Annabel Lovelace è cresciuta nel cimitero di Highgate, e non conosce nulla al di fuori delle sue alte mura. Abbandonata a soli quattro anni dalla madre, ha come unico affetto la cara zia Heather. Senza di lei non potrebbe affrontare il terribile zio Tom, custode del cimitero. A sei anni, dopo aver sofferto di cuore sin dal primo anno di vita, il medico di famiglia le prescrive una medicina che dovrà accompagnarla per sempre... Sei gocce di digitale purpurea per mantenerla in vita, sei gocce rosse come il sangue che la strapperanno alla morte. Insieme alle preziose gocce, arriverà per Annabel una sorpresa sconvolgente, che marcherà la sua esistenza fino alla fine dei suoi giorni. È in grado di comunicare con l’aldilà, di dare voce a coloro che l’hanno persa per sempre. Dieci anni dopo, Annabel è divenuta la medium più affermata del Paese, attirando l’interesse e le invidie dell’aristocrazia londinese. Se da un lato i suoi poteri verranno utilizzati da Scotland Yard per risolvere i casi più intricati, dall’altro la porteranno ad avvicinarsi a una presenza oscura e intrigante, alla quale non potrà fare a meno di legarsi...
E per rimanergli accanto, sfiderà il tempo e lo spazio, fino a varcare la soglia stessa della vita. Un romanzo che parla di amore eterno e di intrighi, con una dose di suspense che avvolge il lettore in una spirale travolgente. Pagina dopo pagina l’autrice ci immerge in un’atmosfera ricca di rimandi alla Londra dell’800, dal sapore dickensiano, con una maestria propria dei grandi del genere.

LA RECENSIONE


Da tempo sostengo di non essere una grande fan dei libri cosiddetti "mattoni": quelli che quasi fai fatica a leggerli da quanto sono grossi e ingombranti; che non te li puoi portare in giro perché non ti ci stanno in borsa; che non compri mai di getto perché un conto è lanciarsi alla cieca su un libricino che ti porta via qualche ora o, nel peggiore dei casi, un paio di giorni di lettura, un altro è invece investire una settimana o più in una cosa che rischia di non piacere.
Per il lettore il libro di più di 500 pagine è come una pagina bianca per uno scrittore: per alcuni è una sfida che si accetta con entusiasmo, per altri è come un tarlo nella testa o un peso sullo stomaco.
Personalmente appartengo a quel tipo di lettore che, pur leggendo moltissimo, non ama particolarmente soffermarsi troppo su un romanzo, cosa che mi ha spinto a diffidare sempre dai "libri mattone".
Di questo genere di romanzi ne ho letti pochi, e quei pochi sono sempre stati libri che valesse veramente la pena leggere: per lo più classici oppure romanzi di autori che già conoscevo e sui quali riponevo una certa fiducia (la fiducia che il tempo speso a leggere quel libro sarebbe stato ben riposto).
Non sono impazzita: questa lunga introduzione è per spiegare ciò che penso della strategia di mercato dei libri nel 2012 e, di conseguenza, di questo specifico romanzo.

Eterna è infatti il primo libro di una giovanissima autrice emergente. Dal punto di vista strategico e commerciale ho trovato quindi molto coraggioso da parte della Fanucci lanciare un libro di questo tipo ad un pubblico che, si sa, ormai predilige le saghe e i libri più snelli (anche se alla fin fine più costosi).
Spesso in Italia vediamo addirittura dividere in più parti libri che nel Paese d'origine erano in realtà volumi unici: l'esempio più evidente è quello del primo capitolo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. Martin.
Di fatto, Eterna, proprio per questo motivo ha suscitato in me un senso di diffidenza fin dall'inizio anche se, ammaliata dalla trama e incentivata dalla necessità di farne una recensione, l'ho cominciato con grande entusiasmo.
I libri lunghi generalmente partono molto lentamente e ti catturano solo dopo molte pagine. È quello che è successo anche con Eterna: la lentezza iniziale stronca subito il lettore entusiasta e lo costringe a prendere atto del fatto che non sarà una lettura "easy".
L'atmosfera cupa e la crudezza della prima parte rendono inoltre difficile appassionarsi - nel senso letterale del termine - agli eventi o ai personaggi, cosa che mi ha ricordato vagamente il caso di Jane Eyre: un romanzo molto cupo e malinconico che inizialmente ti costringe a procedere con una lentezza mostruosa, per farsi interessante solo dopo la metà.
La protagonista di Eterna è Annabel, una bambina per molti versi simile proprio alla piccola Jane Eyre. Abbandonata dalla madre per essere lasciata alla cura degli zii e affetta da una malattia che la rende fragile e che la avvicina alla morte tanto da renderla un tramite proprio con il mondo dell'Aldilà.

Nella prima parte del racconto la vediamo, ancora piccolissima, fare la scoperta di questa sua inquietante capacità, che la porterà ad essere tremendamente sfruttata dallo zio, a sua volta desideroso di farne una fonte di ricchezza.
L’unica persona su cui Annabel può contare è la zia, incapace però di darle un'effettiva protezione.
Presto il regno dei morti diventa la sua vera famiglia e, a cominciare dalla madre, brutalmente assassinata a Whitechapel (probabilmente proprio da Jack Lo Squartatore), Annabel comincerà a vedere i morti e a parlare con loro, diventando in poco tempo una vera e propria medium.
Da qui la storia prende avvio, facendosi più interessante col crescere della protagonista e con lo svilupparsi di dinamiche inaspettate, ma mantenendo comunque quella lentezza che è una costante di tutto il romanzo.
Immancabile - essendo, in fondo, uno young adult - è la storia d'amore che arriverà più avanti nel racconto. Una storia d'amore che molti hanno giudicato innovativa ma che io ritengo invece andare incontro ad una moda già affermata da tempo e quindi non particolarmente stupefacente.

Ma Eterna ha anche tanti lati positivi. Degno di nota è infatti lo stile della Álvarez che, seppure giovanissima, scrive già come un'autrice affermata. Le descrizioni minuziose e puntuali allungano all'inverosimile la storia, ma hanno il pregio di descrivere in maniera impeccabile luoghi, personaggi e atmosfere.
È proprio dalle descrizioni che risulta evidente il lungo lavoro di documentazione che c'è dietro questo romanzo. Troppo spesso mi è capitato di leggere romanzi con ambientazioni storiche pieni di refusi, ma la Álvarez si dimostra un'autrice decisamente preparata, onesta e degna di stima.
Resta il fatto che, per quanto mi riguarda, durante la lettura è mancato qualcosa, quella scintilla che ti infiamma e che accende l'immaginazione.
Sconsigliato a chi ama autori dallo stile più incalzante, Eterna è il libro ideale per chi vuole prendersi il suo tempo e calarsi in una lettura impegnativa che, se si ama il genere gotico, può risultare veramente soddisfacente.



mercoledì 21 novembre 2012

MATRIMONIO A SORPRESA
di James Patterson e Richard DiLallo


Novità dell'ultimo minuto per tutti i fan di James Patterson ma anche per gli appassionati del genere romance: domani, 22 NOVEMBRE 2012, uscirà infatti il nuovo romanzo di questo fortunatissimo autore che, accantonati temporaneamente tanto i thriller quanto la serie Maximum Ride, che l'ha reso famoso tra i ragazzi di tutto il mondo, si è dedicato proprio al genere romantico in questo libro tutto natalizio intitolato Matrimonio a sorpresa (originariamente The Christmas Wedding) scritto a quattro mani con Richard DiLallo. 
La lettura perfetta per calarci nell'atmosfera delle feste più belle dell'anno e per gustarci un libro leggero e divertente dal sapore invernale!


  22 NOVEMBRE 2012  

Matrimonio a sorpresa
James Patterson, Richard DiLallo 

Editore: Corbaccio
Pagine:  200, rilegato
Prezzo: 14,00 euro 
ISBN: 9788863804591


--------------------------------------- LA TRAMA ---------------------------------------

L'albero è addobbato, i biscotti sono nel forno e i pacchetti perfettamente confezionati. Ma questo Natale l'evento clou è il matrimonio di Gaby Summerhill. Da quando il suo primo marito è morto, tre anni fa, i suoi quattro figli sono alla deriva. Non hanno più passato il Natale insieme dalla morte del padre. Ma ora che Gaby ha annunciato il suo matrimonio, giurando di mantenere segreta l'identità dello sposo fino al giorno del fatidico sì, forse ha una chance di rivederli tutti insieme per le feste. Le nozze non sono l'unica sorpresa, però: Gaby ha in serbo anche qualcos'altro, qualcosa che potrà cambiare per sempre le loro vite...



------------------------------------ GLI AUTORI ------------------------------------

James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei giorni nostri, tanto da entrare nel Guinness dei primati per i suoi successi. È il creatore di personaggi famosissimi della narrativa di suspense come il profiler Alex Cross e le Donne del Club Omicidi e i ragazzi della serie di Maximum Ride. È l’autore più venduto al mondo, con 230 milioni di copie (più di 3 milioni in Italia): negli Stati Uniti, ogni 15 libri venduti, uno è firmato James Patterson, per un totale di 16 milioni di copie all’anno.


Richard DiLallo è stato direttore creativo in un'agenzia di pubblicità e vive a Manhattan con sua moglie.

venerdì 16 novembre 2012

RECENSIONE
Crossed. La fuga, di Ally Condie


Crossed. La fuga
Ally Condie

Editore: Fazi Lain
Pagine: 341, rilegato
Prezzo: 14,90 

LA TRAMA

Rincorrendo un futuro incerto, Cassia si ritrova nelle Provincie Esterne, alla ricerca di Ky, catturato dalla Società e destinato a morte certa, solo per scoprire che è fuggito attraverso i pericolosi e imponenti Canyon che confinano con la Società. In questo mondo di frontiera Cassia trova tracce di una vita differente e l’affascinante promessa di una ribellione. Sebbene abbia sacrificato tutto per ritrovare Ky, ingegnose sorprese inviate da Xander potrebbero cambiare di nuovo le carte in tavola.


LA RECENSIONE

Secondo capitolo della trilogia distopica inziata con Matched, Crossed è un libro di passaggio, e si sente. Già il titolo lo dichiara: crossed, attraverare.
E in effetti il titolo è emblematico non solo del suo essere il libro intermedio di una saga, ma anche del suo raccontare di un cambiamento che, come nella migliore tradizione letteraria, corrisponde ad un viaggio.
Alla fine di Matched avevamo lasciato i protagonisti divisi dalla Società: lui, Ky, allontanato a forza da tutti e costretto a partire per le temute Province Esterne; lei, Cassia, costretta con la sua famiglia a lasciare la Pronvicia di Oria per andare a vivere in un "campo di lavoro".
E li ritroviamo proprio lì, divisi ma accomunati da un destino decisamente poco propizio e da un obiettivo comune: ritrovarsi.
E' da questa divisione che nasce la struttura narrativa di Crossed: in ogni capitolo vediamo alternarsi il punto di vista di Ky con quello di Cassia, in un continuo passaggio di testimone.

Fin dall'inizio colpisce la netta frattura col primo capitolo della trilogia. Se in Matched il fattore distopico - e quindi l'impronta più prettamente "fantascientifica" - aveva un ruolo preponderante, qui lo troviamo un po' più diluito.
Di fatto i primi capitoli, soprattutto per quanto riguarda quelli raccontati da Ky, sembrano quasi non avere nulla a che fare con il primo libro della trilogia, ma piuttosto con un romanzo di testimonianze sulla guerra.
Impossibile non riconoscere le doti dell'autrice nel raccontare con tanta bravura uno scenario di guerra che, seppur inventato, colpisce per la sua credibilità e per la vividezza delle sue immagini.
Per combattere il fantomatico "Nemico", la Società ha infatti mandato nelle Province Esterne centinaia di Aberrazioni (per lo più ragazzini) con lo scopo di popolare i villaggi dei confini. Ciò non solo creerà nel Nemico l'illusione che la Società sia ancora popolosa e attiva anche nelle zone più esterne, ma gli offrirà anche un obiettivo da colpire, un capro espiatorio che garantisca la sicurezza delle Città. 
Impossibile non riconoscere i ragazzini soldato della Prima Guerra Mondiale in quelle Aberrazioni giovani e spaesate, la cui individualità è stata schiacciata da goffi cappotti e scomodi stivali su cui segnare con una tacca i giorni che passano, come in un muto calendario.
Tra questi "fantocci" - a tutti gli effetti delle vere e proprie marionette da immolare alla causa - c'è anche Ky.

Non molto diverso è il destino di Cassia: esiliata nei campi di lavoro tra "Aberrazioni femminili" affronta il suo allontanamento dalla Società come primo passo verso la rivolta.
Convinta dell'esistenza di un'Insorgenza, Cassia è decisa a ritrovare Ky e, assieme a lui, entrare a farvi parte, proprio per combattere quella Società che vuole ostacolare il loro amore.

Farò un piccolo spoiler parlando di quanto mi sia parso troppo facile il loro ricongiungimento. Di fatto i due si ritrovano in parte a causa alle manovre tattiche della Società stessa, impegnata nella sua campagna bellica contro il Nemico, e in parte grazie ad una fortuna abbastanza sfacciata.
Possibile che tra le centinaia di canyon desolati i due si ritrovino a percorrere proprio lo stesso? E chi è il ragazzo che aiuta Cassia a trovare il canyon giusto (e che, è evidente, conosce tanti segreti della Società) per poi morire poco dopo senza aver avuto altro ruolo nella storia?
Devo ammettere, inoltre, che il ricongiungimento dei due protagonisti pecca un po' di piattezza. Fin da subito si capisce che la lontananza ha già cominciato a creare un piccolo divario tra i due, che ben presto finiranno col trovarsi in netto disaccordo sul piano che riguarda la ricerca dell'Insorgenza.
Spaventato dal destino dei suoi genitori (coinvolti a loro tempo proprio in questo movimento di rivolta), Ky rifiuta in un primo momento di cercare il gruppo ribelle, sfidando apertamente il desiderio di Cassia di entrare invece a farvi parte come individuo attivo.

Non dirò altro per non fare troppo spoiler, ma mi limito a riportare le mie impressioni.
Rispetto al primo romanzo, Crossed appare leggermente sottotono. L'autrice scrive bene e riesce a rendere scorrevole una storia in cui i colpi di scena sono pressoché inesistenti (a parte un paio, devo ammettere, veramente ben congegnati). 
Ma si sa, i "secondi libri" hanno sempre questo difetto: devono portare avanti una storia che era stata introdotta in gran parte nel primo libro e che si concluderà solamente nel terzo.
Crossed è quindi un libro di passaggio, che vuole raccontare e al tempo stesso comunicare un cambiamento, un passaggio, un attraversamento. E ci riesce perfettamente.
Forse non lo ricorderemo come il capitolo più avvincente della saga, ma era un pezzo necessario di questo bellissimo puzzle che è la saga di Matched.



mercoledì 14 novembre 2012

FORTE COME L'ONDA È IL MIO AMORE
di Francesco Zingoni


Vi ricordate il romanzo Demian Sideheart, dell'autore esordiente Francesco Zingoni? E' stato uno dei primissimi libri di cui ho parlato su questo blog (leggi la mia recensione), esattamente due anni fa, e da allora la sua copertina non ha mai lasciato la home page. E' lì sulla destra, tra i libri che sostengo. Ma tra qualche giorno cambierà copertina.
Demian Sideheart torna infatti, a due anni dalla sua prima edizione, con un  nuovo titolo e una nuova veste: Forte come l'onda è il mio amore, in uscita per la casa editrice Fazi il 16 NOVEMBRE 2012.
Per chi ha già letto Demian Sideheart c'è la garanzia di un libro meraviglioso, che pare scritto da uno dei grandi autori italiani contemporanei più che da un giovanissimo autore emergente. Rivisto e rieditato, ma assolutamente immutato nella sua qualità.
Per chi non l'ha ancora letto c'è invece la promessa di un libro che terrà il lettore incollato alle sue pagine, incapace di uscire da quel labirinto di parole che Zingoni è stato in grado di creare.
La nuova versione del romanzo, rieditata e rititolata, promette infatti di portare avanti il caso editoriale che già Demian Sideheart è stato due anni fa. 
Autopubblicato e autopromosso dall'autore stesso, Demian Sideheart è infatti sbarcato nel 2010 nelle più importanti librerie milanesi, arrivando ad incuriosire librai e case editrici italiane e straniere, tanto che tra qualche mese la Bertelsman-Random House ne pubblicherà l'edizione tedesca.
Non ci stupisce quindi che la Fazi abbia deciso di cogliere al volo questa occasione, decidendo di rilanciare questo fortunatissimo romanzo sotto il proprio marchio, sempre una garanzia di qualità.



  16 NOVEMBRE 2012  

Forte come l'onda è il mio amore
Francesco Zingoni

Editore: Fazi
Pagine:  400 circa
Prezzo: 17,50 euro 
ISBN: 9788864115849

LA TRAMA

9 aprile 2009. Durante una vacanza in barca a vela in un arcipelago del Pacifico, una giovane coppia di San Francisco scompare senza lasciare tracce. 12 aprile 2009. Un uomo riapre gli occhi, inghiottito dal fulgore di un paradiso perduto. È solo, disperso su un atollo remoto. Senza ricordi, senza parole, ma con la sensazione di essere scampato a qualcosa di terribile. Poi, un sogno: l’eterea visione di una donna. Non la riconosce, ma quel sorriso, quel volto bellissimo che sembra la promessa di un grande amore, diventa l’unica ragione per fuggire dall’isola. Sulla spiaggia, a seguito di una mareggiata, rinviene i resti di un libro, in cui si è salvata una poesia che sembra parlare di lui. Guidato dal sogno e dai versi, intraprende un viaggio attraverso tre continenti ma soprattutto dentro se stesso, alla ricerca di ciò che aveva di più prezioso al mondo e che ha dimenticato: Karin, la donna che ama con tutte le sue forze.

L'AUTORE



Francesco Zingoni è nato nel 1978 a Milano, dove vive ancora oggi, nel quartiere dei Navigli. Trascorre l’infanzia tra giochi di ruolo, fumetti e librogame, l’adolescenza tra poesie e chitarre elettriche, scrivendo canzoni per il suo gruppo rock. Nel 2001 produce un CD con dodici canzoni, cantate da una ragazza che qualche anno dopo sarebbe diventata sua moglie.
Tra il 2002 e il 2004 partecipa allo storico portale di scrittura creativa Scrivi.com (poi chiuso nel 2010), dove, con lo pseudonimo di @toki@, pubblica quattro raccolte di poesie che in sei anni ricevono oltre 100.000 contatti e vengono recensite da "Specchio" della Stampa.
Nel 2006 scopre i romanzi e la narrativa, ed è un colpo di fulmine. Nel 2008 inizia il suo romanzo d'esordio Demian Sideheart, e due anni dopo, pur di farlo conoscere, apre la sua casa editrice, Outsider Edizioni, improvvisandosi anche agente e promotore. Grazie al tam tam sul web, il suo esordio ottiene un'attenzione crescente, fino alla nuova edizione, Forte come l’onda è il mio amore, che diventa un caso editoriale di portata internazionale, con i diritti già venduti in Germania al gruppo Random House prima ancora della pubblicazione in Italia.


Puoi contattare l'autore scrivendo a 
info@demiansideheart.it






lunedì 12 novembre 2012

In My Mailbox (59)





Nuovo appuntamento con la rubrica In My Mailbox 
Dopo l'edizione speciale targata Lucca Comics&Games, rieccomi con qualche nuovo acquisto e un omaggio dalla Fazi, che ringrazio davvero tantissimo!!

------------------------- DALLE CASE EDITRICI -------------------------


Crossed. La fuga
Ally Condie

Fazi Lain - 384 pag - 14,90 €


La Società sceglie tutto per te. I libri che leggi. La musica che ascolti. La persona che ami. Ma per Cassia Reyes le regole del gioco sono cambiate. Solo poco tempo prima la Società aveva scelto come suo promesso sposo Xander, il suo migliore amico: doveva essere il suo compagno perfetto, ma una macchina non può comandare il cuore. Il ragazzo che ama non è lui ma è Ky, una Aberrazione, un individuo che la Società considera pericoloso e indegno di essere promesso a qualcuno. Un errore che proietta Cassia in una nuova dimensione di verità e conoscenza dove può vedere con chiarezza le mancanze e i difetti del Sistema.
Scoprendo dentro di sé una forza che non sapeva di possedere, Cassia si allontana alla ricerca di Ky, che è stato rapito e portato al confino. In quelle terre estreme Cassia potrà capire che non tutto è perduto e che dentro questo mondo apparentemente immobile e perfetto c'è un seme di cambiamento e di libertà. Una ribellione sta montando, e Cassia è finalmente libera, libera di scegliere.



------------------------------ ACQUISTI ------------------------------


Siiiii, finalmente è mio, il secondo volume di Vango!!! E pensare che mi sono dovuta spingere fino a Milano per trovarlo...O_o


Vango. Un principe senza regno
Timothée de Fombelle

San Paolo - 464 pag - 19,50 €

Inseguito dai fantasmi del suo passato, Vango riparte all'avventura. Alla fine degli anni Trenta, sospeso sulla cima dei grattacieli di New York, affronta i suoi nemici con il monaco Zefiro e ritrova la pista di colui che ha distrutto la sua famiglia. Una caccia mozzafiato tra gli Stati Uniti e l'Europa mentre il mondo si infiamma per una nuova guerra.


Questo titolo mi intrigava davvero troppo! Comprato a scatola chiusa...chissà...



Incarceron. La prigione vivente
Catherine Fischer

Fazi - 374 pag - 14,90 €

Incarceron è una prigione avveniristica e invisibile, dove i discendenti dei prigionieri originari vivono in un mondo oscuro scosso da rivalità e violenze. È un incrocio di inquietanti tecnologie, un edificio vivente, un Grande Fratello vendicativo e sempre in guardia, corredato di camere di tortura, sotterranei e passaggi segreti. In questo luogo un giovane prigioniero, Finn, ha delle visioni della sua vita precedente e non riesce a convincersi di essere nato e cresciuto lì. Nel mondo esterno Claudia, figlia del direttore di Incarceron, è intrappolata in un altro tipo di prigione ­ un universo tecnologico ma costruito con meticolosa cura affinché appaia come un'epoca antica ­ dove la attende un matrimonio combinato con un ricco playboy che lei odia. Ma arriverà un momento in cui Claudia e Finn, contemporaneamente, troveranno un oggetto, una chiave di cristallo, attraverso la quale potranno parlarsi. E allora sarà solo questione di tempo prima che i due mondi, finora separati dagli spessi muri di Incarceron, entrino in contatto...


E infine un libro che in realtà ho già letto, preso in prestito dalla biblioteca perché introvabile. Ora che l'hanno ripubblicato mi sono detta: perché non comprarlo e rileggerlo sotto Natale??




Uno stupido angelo. Storia commovente di un Natale di terrore
Christopher Moore

Elliot - 239 pag - 16,50 €

Natale sta arrivando e gli abitanti del piccolo villaggio di Pine Cove in California sono impegnatissimi a far acquisti, impacchettare regali, decorare la casa e inghirlandare alberi, immersi nello spirito gioioso della festa. Ma non tutti hanno il cuore lieto e, fra questi, c'è il piccolo Joshua. A rattristare il bambino è la convinzione che quest'anno non riceverà regali, dal momento che ha visto con i suoi occhi Babbo Natale ricevere un colpo di pala e stramazzare a terra. Per questo, da quel momento, la sua unica preghiera è: "Ti prego, Babbo Natale, torna dal regno dei morti!". E si sa, per quanto impossibili, a volte i desideri dei bambini vengono accolti in paradiso; in questo caso quello di Joshua viene intercettato dall'arcangelo Raziel, che non è certo l'angelo più sveglio nel regno dei cieli. Spinto dall'euforia per la missione che deve compiere, l'arcangelo dà inizio a una serie di eventi che getteranno i residenti di Pine Cove dritti nel caos, culminante nella festa di Natale più esilarante e terrorizzante che la città abbia mai visto. È il Natale secondo Christopher Moore, grottesco e cattivello al punto giusto, qui presentato ai lettori italiani in edizione integrale con un nuovissimo capitolo aggiunto dall'autore.


E VOI? COSA AVETE DI NUOVO NELLE VOSTRE LIBRERIE?